News - Archivio
Lameplast, 40 anni tra ricerca e innovazione
Il 27 maggio l’azienda ha festeggiato il suo anniversario con le autorità, i clienti internazionali e dipendenti a Rovereto sulla Secchia
Venerd√¨ 27 maggio Lameplast ha festeggiato i suoi primi 40 anni¬†con un grande evento che ha raccolto i soci fondatori ‚Äď Giovanni Ferrari,¬†Evro Fabbri e Antonio Fontana¬†‚Äď, le autorit√†, i dipendenti e i numerosi clienti internazionali nella sede a Rovereto sulla Secchia. Un appuntamento che √® stata l‚Äôoccasione per ricordare la nascita dell‚Äôazienda, un‚Äôesperienza che, grazie all‚Äôintraprendenza dei soci fondatori Giovanni Ferrari,¬†Evro Fabbri e Antonio Fontana¬†‚Äď, ha saputo portare innovazione e l‚Äôeccellenza del Made in Italy nel mondo.

 
 
In mattinata, dopo il saluto del presidente di Lameplast, sono intervenuti il presidente della Regione Stefano Bonaccini, il sindaco di Novi di Modena Luisa Turci, il presidente di Confindustria Modena Valter Caiumi e il sindaco di Sant’Agata Bolognese Giuseppe Vicinelli.

 
 
 
‚ÄúSiamo nati 40 anni fa ‚Äď ha detto Ferrari ‚Äď e per noi questa √® una giornata importante. Festeggiamo una storia che sono orgoglioso di condividere con i miei soci e con tutte le maestranze. Sono passati anche quattro anni dal terremoto e oggi possiamo ben dire di essere riusciti a far fronte a questo difficile momento: dopo solo un mese dal sisma abbiamo ripreso la produzione e abbiamo continuato a credere di poter crescere‚ÄĚ.
 

E proprio sul sisma del 2012 e sulla capacit√† di¬†reazione delle aziende emiliane¬†si √® soffermato il presidente della Regione¬†Bonaccini. ‚ÄúIl terremoto del 2012 ‚Äď ha detto ‚Äď ha colpito decine di migliaia di case, chiese, scuole, edifici pubblici e capannoni industriali. √ą stato il primo terremoto economico della storia d‚ÄôItalia: mai era successo che in un solo territorio venissero colpite cos√¨ tante imprese. Credo che Lameplast sia stata la ‚Äėdimostrazione plastica‚Äô di due cose: di come una piccola azienda nata nel territorio sia stata capace di essere la testimonianza diretta di quelli che sono stati definiti i miracoli emiliano-romagnoli, di un‚Äôazienda che ha saputo continuare ad essere legata al territorio, a fare le cose per bene, diventare eccellenza non solo qui ma anche nel mondo‚ÄĚ.

 
 
 

Le autorità hanno poi visitato lo stabilimento Lameplast dove è nato il famoso contenitore monodose ad uso farmaceutico. La giornata è poi proseguita con un pranzo evento a Villa Tagliata (Mirandola) con la proiezione di un video dedicato ai 40 di Lameplast e l’intervento del presidente del Gruppo terzisti di Farmindustria Giorgio Bruno.