News - Archivio
Lameplast lancia il nuovo strip monodose con ampia area personalizzabile
Un nuovo strip monodose che lascia ancor più spazio alla personalizzazione. È la novità di Lameplast Group che, per rispondere alle nuove esigenze di mercato e alle sempre più rigorose normative internazionali, lancia il monodose con maggiore spazio a disposizione per la stampa e l’inserimento di informazioni sul prodotto.

In Europa e negli Usa le nuove normative richiedono, infatti, la presenza di informazioni relative al prodotto su ogni singolo contenitore in aggiunta a quelle comunemente indicate sulla confezione e/o su foglietti illustrativi. Un modo per aumentare la sicurezza del prodotto rendendolo sempre riconoscibile, anche se il monodose è conservato senza confezione.

L’evoluzione dello strip monodose, il contenitore altamente innovativo creato da Lameplast, dunque non si ferma. Grazie ai suoi 40 anni di esperienza e alla continua ricerca tecnologica, l’azienda modenese ha sviluppato un nuovo sistema di chiusura brevettato ad ampia area, che permette di offrire informazioni facilmente leggibili senza compromettere la praticità e semplicità d’suo del sistema di erogazione monodose.

Le principali innovazioni:
• ampia area personalizzabile su entrambi i lati del tappo in grado di ospitare un grande numero di informazioni (composizione, posologia, data di scadenza e/o altre indicazioni d’uso);
• possibilità di ospitare data matrix/QR code su ciascun monodose;
• vasta gamma di personalizzazioni possibili: etichette, tasselli in rilievo, tampografia o stampa ad ink-jet;
• i due lati del tappo possono essere personalizzati utilizzando due tecniche diverse (ad esempio: etichetta su un lato e tassello sul lato opposto) per soddisfare tutte le esigenze di marketing;
• massima protezione del prodotto: nessun rischio di migrazione di inchiostro o adesivo attraverso la plastica;
• design ergonomico appositamente studiato per garantire le stesse qualità dei comuni monodose (praticità, massima igiene, semplicità di apertura e utilizzo);
• Ingombro volumetrico ridotto del 20% rispetto a contenitori aventi pari capacità contenitiva;
• il ridotto volume del tubo consente un significativo risparmio nei costi di stoccaggio.
• grande gamma di utilizzi per prodotti farmaceutici, dispositivi medici, diagnostici, cosmetici, veterinari, alimenti e integratori alimentari.